Perché si russa di notte e come prevenirlo?

IMPERDIBILI: Non perderti i migliori rimedi naturali del 2017! Clicca qui per leggere le recensioni!

lista dei migliori rimedi naturali

Il russamento è provocato dall’aria che, entrando nei polmoni, attraversa una serie di strutture dalla forma di piccoli tubi. In alcuni momenti è persino possibile che chi russa provi il completo senso di soffocamento. Durante il sonno è difficile accorgersene, eppure la meccanica è la stessa di chi non riesce a respirare andando in una condizione di apnea. Anche se le vie aeree non sono soggette ad alcuna ostruzione, il tipico rumore potrebbe essere provocato dalla riduzione di volume del tubo, in quanto quest’ultimo potrebbe essere premuto dall’esterno. Si tratta di una spiegazione scientifica valida anche per spiegare il motivo per cui il russamento si verifica maggiormente nelle persone con qualche chilo di troppo, piuttosto che in quelle magre e in forma.

Il grasso in eccesso tende a depositarsi intorno alle vie aeree. Quando la persona si sdraia è possibile che tale grasso prema il tubo, che quindi viene ridotto di diametro.

Da cosa è dovuto il rumore delle vie aeree?

Un’altra possibile causa del russamento è il fumo. Quest’ultimo tende a inspessire le pareti delle vie respiratorie causando così il tipico rumore delle vie respiratorie. Spesso l’atto di russare si verifica in tutti coloro che dormono in posizione supina: la bocca può aprirsi, la linea va all’indietro e riduce il volume della prima via respiratoria. Generalmente le prime vie respiratorie vengono regolate per mezzo dell’azione di alcuni muscoli.

Viene da sé che durante il sonno la regolazione di suddetti muscoli potrebbe venire meno, il che a sua volta comporta una possibile modificare delle vie aeree. Inoltre è possibile che tali muscoli funzionino di meno se vengono assunte delle bevande alcoliche o dei farmaci particolari (miorilassanti).

Non appena il diametro del tubo diminuisce, la velocità dell’aria all’interno dei tubi aumenta. Questo, a sua volta, contribuisce a formare dei piccoli vortici in grado di provocare la vibrazione dei tessuti molli, come l’ugola e il palato. Questa vibrazione scatena il caratteristico rumore del russamento, anche se questo sembra provenire dai polmoni. Se la diminuzione del diametro dei tubi dovesse raggiungere un effetto critico, si potrebbe avere il completo collasso del tubo con la successiva apnea dell’individuo.

L’apneaostruttiva che si verificherebbe con il collasso delle vie respiratorie è pericolosissima, in quanto impedisce l’ossigenazione del cervello. Sebbene il disturbo funzionale sia lo stesso, l’apnea e il russamento sono dei fenomeni molto simili, di cui cambia soltanto l’intensità.

Come si previene il russamento?

Esistono molti modi per prevenire il russamento, tra cui: uno stile di vita sano, la via chirurgica, l’assunzione di farmaci particolari e l’utilizzo di alcuni dispositivi. In genere basta semplicemente per il peso di troppo, smettere di fumare e assumere alcolici, smette di andare a letto troppo tardi cercando di seguire un ritmo di sonno/veglia regolare.

Un valido aiuto naturale, che è anche un’alternativa alla rinoplastica, consiste nell’usare prodotti come Rhino Correct (qui la recensione) che servono a correggere il setto nasale deviato, così da poter risolvere in modo naturale e sicuro il problema del russamento

Anziché dormire supini si consiglia di dormire su un fianco o sulla pancia. Anche un cuscino più alto rispetto al normale potrebbe aiutare. Si può provare anche con i cerotti o i dilatatori, in grado di aumentare il diametro delle vie respiratorie evitando la formazione dei piccoli vortici citati prima. Nel campo farmaceutico esistono anche molti apparecchi complessi studiati appositamente per la bocca dell’individuo, ma tali dispositivi devono essere prescritti dal medico. La via chirurgica è consigliata soltanto nel caso in cui avviene un rapido aumento dei rischi legati al russamento e non è possibile ignorare il problema ancora.

L’intervento chirurgico, della tipologia invasiva, non è affatto pericoloso e rappresenta la soluzione più efficace di tutte quelle elencate. Viene semplicemente rimosso il tessuto in eccesso, riaprendo così le vie respiratorie.

Prodotti che potrebbero interessarti:

Nessun voto

Dai un voto a questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *